BelliMorbidi

La rivincita delle taglie morbide!

Un applauso a :Stella Pecollo

 

Il modo più diretto per arrivare al cuore degli uomini? Le curve.

E di quelle, Stella Pecollo abbonda. Con leggerezza e simpatia. D’altronde la morbida attrice piemontese, ama definirsi così: tutta “curvy” ed in attesa che il grande pubblico impari a conoscerla si fa in quattro per consolidare il suo sogno, che è quello di recitare, di cantare, di lavorare per il pubblico, sul palcoscenico o dal grande schermo. Sogno per il quale ha studiato con personaggi del calibro di Gloria Gifford,Michele FischettiFioretta MariRoberto Chevalier.

Ed ecco la grande occasione, un ruolo in un film dalla popolarità già scritta “Il giorno in più”, conFabio Volo, e tratto dal suo romanzo per la regia di Massimo Venier, in uscita il 2 dicembre. Stella qui interpreta Chantal, figlia dell’imprenditore veneto Ricardi, ragazza ricca e viziata, abituata a ottenere ciò che vuole; nonostante la sua fisicità prorompente, Chantal non ha alcun problema con gli uomini. Come la maggior parte delle donne, appena conosce Giacomo (Fabio Volo) ne rimane affascinata e cerca di fargli capire che prova un certo interesse per lui.

Racconta l’attrice: <<In quest’ultimo anno mi sento di aver fatto un altro importante passo verso i miei sogni, proprio oggi che, in Italia ci raccontano che sia difficile arrivarci se non sei una modella da copertina o non ti fai raccomandare. Ed è proprio questo il passo che vorrei dedicare a chi come me vorrebbe esprimersi ma sente le sue ali tarpate solo perché “diversa da quelle che si vedono in tv”>>. (da: daringtodo.com)

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Un applauso a :Stella Pecollo

  1. Non ho ancora visto il film, non posso giudicare. Dall’articolo sembrava che la sua parte fosse un po’ migliore…. :-(. E’ comunque vero che difficilmente le attrici italiane cicce vengano scelte per parti “normali”, anche questo fa parte del pregiudizio, del resto. Anche la bellissima Ilaria Giorgino fa spesso la caratterista…
    E’ piuttosto triste, hai ragione.

  2. Veramente nel film la Pecollo interpreta la figlia di un industriale e Volo durante una cena la corteggia con l’obiettivo di prendersi il cliente. Il solito cliché della donna grassa che puó essere corteggiata solo per un secondo fine. Un po’ triste, no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: