BelliMorbidi

La rivincita delle taglie morbide!

Ragguagli, appunti… insomma, adesso vi racconto!

Che mesi impegnativi! Vi siete accorti (in molti, grazie per “darmi una scossa” 🙂  ) che da un po’ non aggiornavo… e che sarà successo? vuoi vedere che la discriminazione è finita e qui non c’è più niente da fare? Hahahaha, come ben sapete, non è così. 

Sono stati mesi pieni perché ho avuto tanti contatti da aziende, giornali e varie… a un certo punto mi sono chiesta: ma che succede? vuoi vedere che la nostra rivoluzione curvy finalmente si fa sentire? Ma io, credo di avervelo già detto, sono parecchio cinica e, sarà l’età e l’esperienza, indago sempre e leggo leggo leggo… soprattutto le clausole in piccolo alla fine dei “favolosi contratti di collaborazione”. E così, incredula pure di me stessa, ho detto di no quasi a tutto (quasi… gli aggiornamenti sui “si” ve li darò mano a mano). 

Chi mi sta vicino (beh, anche il commercialista, a dire il vero 🙂 ..) mi ha dato della pazza, perché, anche solo in termini di pubblicità per il sito, potevo in effetti approfittare. Ma vedete, io ho imparato che a cambiare quello che diciamo, nelle interviste, in tv, ovunque, sono bravi in molti. Quasi quanto sono bravi a usare e sfruttare l’immagine di chi non sa bene come ci si tutela. 

Nel mio piccolo, ho rifiutato di vendere BelliMorbidi e il mio pensiero. Di farmi prendere in giro da chi non voleva affatto mostrare la bellezza delle curvy, ma piuttosto ghettizzare ancora una volta il peso….naturalmente con la scusa della salute, del futuro ecc ecc. 

Vedete, anche se la nascita di questo sito è  di qualche anno fa, in realtà scrivo di ciccia e size acceptance  da tantissimo, in USA e UK, parlavo di BBW quando tutti lo credevano un acronimo di nuove auto, e ho imparato a “pesare” le proposte proprio grazie alle mie amiche americane. E potevo farmi sfuggire l’occasione delle mie vacanze (gennaio e febbraio, io lavoro con i turisti della bella stagione) per andare a trovarle?

Sono stati giorni istruttivi e meravigliosi, ma vi parlerò di questo con calma e in tanti bei post 🙂 Tornando al discorso principale, ho purtroppo visto i risultati (pessimi) di ciò che io ho evitato come la peste. Diciamo che, questa volta, è bastato restare seduti pochissimo sulla riva del fiume, per vedere passare i cadaveri! 

Va bene, questo per adesso è tutto. Stay tuned!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Ragguagli, appunti… insomma, adesso vi racconto!

  1. ciao cara! finalmente un nuovo post… ma sento tanti sottintesi in questo post, di cui sarei curiosa perché ho capito e non capito, io non posso che non darti ragione nel senso che in italia si continua a pensare a questa rivoluzione (o presunta tale) come a una moda da sfruttare commercialmente, ma senza il significato di liberazione che dovrebbe portare (anzi a volte assurdamente la si vede usata per discriminare). Io continuo a pensare che la mentalità di questo paese non si possa cambiare, ma che i singoli si possano ispirare (come hanno ispirato noi altri a loro volta) e che questi potranno ispirarne di altri e così via e se qualcuno in più può essere un po’ più contento con se stesso questo basta ed è già tanto… non mollare! E voglio vedere gli updates…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: