BelliMorbidi

La rivincita delle taglie morbide!

Archivio per la categoria “Autostima”

I-Curvy , U-Idiot : prontuario di autoironia (2a puntata)

bbw-28sOvvero come “ammorbidire” il mondo grassofobico e qualunquista! Tante volte mi sono sentita dire -non vale la pena rispondere, non scendere al loro livello!- Ma perchè? Credete che così otterrete qualche risultato? Probabilmente a voi monterà il sangue, mente quelli gongoleranno di se stessi, per aver ancora una volta offeso senza conseguenze.

Se le persone si dimostrano ignoranti o superficiali, DITEGLIELO! Tacere non serve a nessuno. E se loro non capiranno la battuta, pazienza… ma voi vi sentirete magnificamente!

Dunque, ecco la prima puntata delle mie preferite…. Spargete nel mondo morbidezza e sorrisi! Ed è quello che vi ritornerà… 🙂

Inizieremo con le situazioni-tipo, di una giornata da ciccia.

Bar, mattino a colazione, alla vostra richiesta di bombolone alla crema, la faccia dell’addetto è un poema… invece di riparare sulla schifosissima brioche vuota (che ha le stesse calorie…) sorridendo, usciamo con:

-scusa, mi dai l’altra? Sembra più grande… sai com’è.. io sono ciccia perchè mangio! –

(di solito spiazza tutti, perchè non credevano di avere quell espressione… e perchè quasi nessun grasso ride di se a meno che non sia in tv) 🙂

Guardate sempre negli occhi le persone che ridacchiano al vostro passaggio o che fanno battutine che non avete sentito (quindi non potete rispondere)

In pizzeria, quando ordinate, smettetela di prendere la vegetariana per sembrare a dieta e, visto che tutti pensano che mangiate molto:

-qual’è la cosa più calorica del menù? non c’è qualcosa di più condito? non vorrei scendere nella carica delle calorie…-  e sorrisone Quando raccoglieranno il piatto(vuoto): – Era poco,in effetti….  ma buono!-

Perchè? perchè i pregiudizi si picconano così, miei cari. 🙂 Nulla ti fa riflettere più di qualcosa che ti viene detto con leggerezza. E noi siamo maestri di leggerezza…

Annunci

Scusa… cos’è che una ciccia non può fare?

curvy possono tuttoHo già detto tante volte come la penso in proposito: i nostri limiti siamo noi stessi a porli. Non ci sono scuse, se non la NOSTRA voglia di non fare, di non mettersi in discussione, di non provare.

Personalmente, sono una 42enne ciccia e contenta, che fa cardio boxe, aerobica e ama la propria tonicità, quasi quanto mangiare roba buona. La mia sicurezza nasce da una conoscenza serena e profonda del mio corpo.  Qualunque cosa vi dicano, non lasciatevi convincere che “non potete”. E’ che il mondo non è pronto per gente PIENA DI PERSONALITA’ come noi… tutto qui. Eccovi un video di Ragen Chastain,  3 volte campionessa del mondo di ballo e donna evidentemente ciccia. Ora, ditemi COSA non riusciamo a fare…. 🙂

Noi che abbiamo FAME… sempre!

 

 

Immagine

E il cibo è la nostra droga, il nostro  antidepressivo, la nostra coccola, il nostro rifugio…. Una droga economica, a portata di tutti, che si, crea dipendenza, ma no, non ci stordisce. Rimaniamo presenti a noi stessi, in grado di lavorare, andare in macchina, curare i nostri cari, fare tutto. Solo che abbiamo fame. E mangiamo.

E poi magari diamo la colpa alla tiroide, ai disturbi del metabolismo, al malassorbimento intestinale. Ma la verità è che mangiamo. Mangiamo tanto, spesso, tutto. Però, vero eh, mica mangiamo patatine e merendine. tzè. 🙂   Una barretta ai cereali, due pavesini… poi un formaggino, un biscotto integrale…. dopo solo un cappuccino… e via così.

Magari mangiamo insalata, 2 gambi di sedano… ci ammazziamo di km di corsa e palestra. Ma niente. I rotolini sono lì, cementificati dalla cellulite, aggrappati a noi. E il senso di impotenza si soffoca con la sazietà e tutto si confonde e si ricomincia.  Ieri hai iniziato la dieta. Quella nuova, che è su tutti i giornali. Beh si, è dura mangiare pappone tutto il giorno. Ma ce l’hai fatta. E’ sera, la testa ti gira come una trottola, lo stomaco brontola ma tu ti senti una vincente. Il primo giorno! wow, pensavo peggio. Adesso però magari vado a letto, che non mi sento bene, però domani sicuramente avrò perso peso, e affamata ma fiera di me, guarderò tutti dall’alto della mia nuova io! Ma non ho sonno, lo stomaco continua a brontolare, adesso la nausea mi sale al cervello e vedo piatti di patatine librarsi nell’aria. Mi alzo per andare in bagno (ma quanta pipì ho fatto oggi?) e sento qualcuno che mi chiama. E’ il frigo. Dice che c’è una mozzarella lì, che sta per scadere. E che da che il mondo è mondo si sa che la mozzarella non fa ingrassare. Gli rispondo che io sono a dieta, ma lui è convincente . Che facciamo, la buttiamo questa innocua mozzarella? Con tutto il rumore che fa, lo stomaco nemmeno se ne accorge. E’ seducente. E anche intelligente, direi.

Mandi giù la mozzarella. Con una galletta integrale, che sennò fa acido. Un po’ di pane integrale, che sarà mai, con una fettina di crudo magro magro… sento che lo stomaco sorride. Al secondo pacco di biscotti con la nutella, sorride tutto.

Del resto, troppa attività fisica fa male. I legamenti del ginocchio scricchiolano, la schiena non la si può torturare così…

Ti riconosci per caso?

Sai cos’è? Fame. Di amore, di coccole, di attenzioni. Fame. Per riempire una parte di te che non conosci, per tacciare quella vocina che dice che ti dice che non vai bene. Chissà da quanto te le porti dietro, credo da sempre.

Nasciamo bambini affamati e cresciamo digiuni, nonostante nessuno ci faccia mancare nulla… o magari si. E chi lo sa, o meglio, non posso generalizzare. Ma adesso, adesso che sei consapevole e PUOI cambiare le cose, puoi cercare in te ogni risposta e ogni soluzione. Sai che noi siamo i migliori medici di noi stessi? Che dentro di te è nascosta la chiave per vivere una vita facile, sana e piena di gioia? Il benessere del nostro corpo è sincronizzato con la mente e tutto è già dentro di te.  🙂

Iniziamo da oggi a parlare del nostro benessere TOTALE, che non dipende da nessun fattore esterno e che ci porterà a vivere pienamente. (cibo compreso).   Eugenia

 

Don’t tell me the moon is shining; show me the glint of light on broken glass. A CHEKHOV

Navigazione articolo