BelliMorbidi

La rivincita delle taglie morbide!

Archivio per il tag “plus size”

Facciamo 4 passi…. i benefici della camminata (anche per i cicci)

La camminata è lo sport più naturale, fisiologico e facile che ci sia. Praticabile con poco sforzo e integrabile nelle normali attività quotidiane, è un toccasana a ogni età.
Semplicissima e alla portata di tutti,  una soluzione perfetta per fare attività fisica ogni giorno, con scarsissimi rischi e controindicazioni, che non richiede una particolare preparazione ed è adatta anche ai sedentari fuori forma che desiderano incominciare a muoversi.

La camminata infatti sollecita le articolazioni molto meno di altri tipi di attività fisica  come la corsa, e può essere praticata anche iniziando con un ritmo molto tranquillo (quello che noi definiamo “passo da shopping”…), commisurato allo stile di vita e alle caratteristiche individuali, che nel tempo viene via via aumentato. Ma camminare, rispetto a tanti altri tipi di esercizio, ha un altro non trascurabile vantaggio: è del tutto gratis. :Lasciate allora la macchina nel box e infilate un paio di scarpe comode. Ma prima prendete visione di questi 6 consigli per camminare bene. Perché l’importante non è solo camminare, ma anche farlo nella maniera giusta, per ottimizzarne gli effetti positivi senza correre il rischio di farsi del male. Per l’abbigliamento, sceglietelo comodo, come vi pare, l’importante sono le scarpe:  pensate per il grado di attività che intendete fare, potete trovarle presso le grosse catene di sport, dove sapranno consigliarvi al meglio. Evitate di usare cose piatte, senza plantari e sostegni, vi trovereste solo pieni di dolori e danni.

Personalmente, con un ginocchio dai legamenti spaccati, la caviglia sottile e sempre soggetta a rotture e un peso importante, ho scelto le MBT… ma ci sono tante valide alternative.

  1. Assicuratevi sempre che la prima parte del piede a toccare il suolo sia il tallone e la punta l’ultima a lasciarlo.
  2. Non allungate troppo la falcata. Piuttosto fate passi più rapidi.
  3. Tenete la testa dritta. Non guardatevi i piedi: lo sguardo deve essere rivolto in avanti, a circa 5 metri da voi.
  4. Anche la schiena deve essere dritta. Non inclinate il busto in avanti.
  5. Aprite bene le spalle.
  6. Piegate le braccia a circa 90 gradi, lasciandole libere di muoversi avanti e indietro e tenendo i gomiti vicino al busto.

Volete ottenere il massimo dalla vostra camminata? Lasciate perdere le strade cittadine e i tapis roulant chiusi tra le quattro mura di una palestra. Andate invece a passeggiare in un bosco, in un parco urbano, tra i campi, nel verde, insomma in un luogo ameno e circondati da un po’ di natura: rigenererete non solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito!

big girls class

I-Curvy , U-Idiot : prontuario di autoironia (2a puntata)

bbw-28sOvvero come “ammorbidire” il mondo grassofobico e qualunquista! Tante volte mi sono sentita dire -non vale la pena rispondere, non scendere al loro livello!- Ma perchè? Credete che così otterrete qualche risultato? Probabilmente a voi monterà il sangue, mente quelli gongoleranno di se stessi, per aver ancora una volta offeso senza conseguenze.

Se le persone si dimostrano ignoranti o superficiali, DITEGLIELO! Tacere non serve a nessuno. E se loro non capiranno la battuta, pazienza… ma voi vi sentirete magnificamente!

Dunque, ecco la prima puntata delle mie preferite…. Spargete nel mondo morbidezza e sorrisi! Ed è quello che vi ritornerà… 🙂

Inizieremo con le situazioni-tipo, di una giornata da ciccia.

Bar, mattino a colazione, alla vostra richiesta di bombolone alla crema, la faccia dell’addetto è un poema… invece di riparare sulla schifosissima brioche vuota (che ha le stesse calorie…) sorridendo, usciamo con:

-scusa, mi dai l’altra? Sembra più grande… sai com’è.. io sono ciccia perchè mangio! –

(di solito spiazza tutti, perchè non credevano di avere quell espressione… e perchè quasi nessun grasso ride di se a meno che non sia in tv) 🙂

Guardate sempre negli occhi le persone che ridacchiano al vostro passaggio o che fanno battutine che non avete sentito (quindi non potete rispondere)

In pizzeria, quando ordinate, smettetela di prendere la vegetariana per sembrare a dieta e, visto che tutti pensano che mangiate molto:

-qual’è la cosa più calorica del menù? non c’è qualcosa di più condito? non vorrei scendere nella carica delle calorie…-  e sorrisone Quando raccoglieranno il piatto(vuoto): – Era poco,in effetti….  ma buono!-

Perchè? perchè i pregiudizi si picconano così, miei cari. 🙂 Nulla ti fa riflettere più di qualcosa che ti viene detto con leggerezza. E noi siamo maestri di leggerezza…

Navigazione articolo